/ Informatica, News

Sussidi alle imprese, industria 4.0

Nel primo periodo dell’anno il governo ha stanziato dei fondi da distribuire alle imprese al fine di innovare e rinnovare il parco tecnologico aziendale. Questi sussidi alle imprese sono stati distribuiti, secondo il piano nazionale, in tutte le regioni d’Italia, facendo particolare attenzione alle regioni definite “svantaggiate” o ritenute più indietro nello sviluppo aziendale e tecnologico. Ovviamente la Calabria è stata una delle regioni in cui l’ammontare complessivo di sussidi è stato più alto.
Questo sussidio si traduce nel 50% della cifra complessiva della spesa (fino ad un massimo di 10.000,00 €) IVA esente rimborsata dallo stato. In pratica su una spesa di 20.000,00 € viene restituita, all’azienda, metà della cifra. Ma come accedere al sussidio?

La procedura non è difficile, ma bisogna essere forniti di firma elettronica e, possibilimente, di SPID o PIN di accesso alla P.A.. La domanda si poteva (uso il passato perché allo stato attuale le domande non possono essere più inoltrate) inviare comprensiva di preventivo di spesa o, in mancanza di preventivo, con una cifra indicativa da suddividere nell’acquisto di hardware o software per lo sviluppo aziendale. Soggetti al finanziamento, tutte le piccole e medie imprese con la possibilità di estendere il finanziamento anche ad eventuali e-commerce.

 

Sussidi alle imprese

Share this Post